Bilancio di Sostenibilità 2017/2018
Vodafone Italia

Il contributo della Digital Vodafone al Paese

€ 5,3 mld CONTRIBUTO ECONOMICO DIRETTO E INDIRETTO
€ 2,9 mld Alle imprese
€ 1,4 mld Alla pubblica amministrazione
€ 1 mld Alle famiglie

Gli impatti diretti su famiglie, imprese e Pubblica Amministrazione

Le attività di Vodafone Italia generano in primo luogo un impatto sugli stakeholder con i quali l’Azienda interagisce in modo diretto. Il valore creato in Italia viene distribuito alle famiglie dei dipendenti, alle imprese fornitrici di beni e servizi e alla Pubblica Amministrazione con cui l’Azienda si confronta continuamente nello svolgimento delle proprie attività.

€ 4,5 mld

CONTRIBUTO ECONOMICO DIRETTO

€ 2,9 mld Alle imprese, attraverso Investimenti in immobilizzazioni, Acquisti di beni e servizi, Interessi e oneri finanziari, Affitto dei siti
€ 1,3 mld Alla pubblica amministrazione attraverso Imposte e tasse, Investimenti in frequenze 4G e 4.5G, Costi delle frequenze GSM e UMTS, Contributi di settore, Contributi previdenziali e Affitto dei siti
€ 300 mln Alle famiglie attraverso salari e stipendi netti ai dipendenti Vodafone,
TFR liquidato e anticipato, Rimborso spese mediche, Contributi assistenziali e previdenza complementare, Affitto dei siti, Investimento di Fondazione Vodafone Italia nella società

Gli impatti indiretti su famiglie, imprese e Pubblica Amministrazione

In aggiunta agli impatti diretti, Vodafone Italia contribuisce con il proprio business alla creazione di benefici economici che trovano origine dalle attività svolte da soggetti che operano lungo la sua catena del valore.
Grazie al rapporto con l’azienda, infatti, dipendenti, fornitori e clienti generano, a loro volta, flussi finanziari che confluiscono, anche in questo caso, verso famiglie, imprese ed enti pubblici. Con specifico riferimento agli impatti identificati e analizzati ai fini del presente studio, il contributo indiretto di Vodafone Italia è stimabile in circa 790 milioni di Euro.

€ 790 mln CONTRIBUTO ECONOMICO INDIRETTO
€ 130 mln Alla pubblica amministrazione attraverso le imposte sul reddito dei dipendenti, Contributi previdenziali versati dai dipendenti di Vodafone Italia e tramite le Imposte sul reddito dei fornitori locali per attività svolte per Vodafone Italia.
€ 660 mln Alle famiglie attraverso salari e stipendi netti corrisposti ai dipendenti dei fornitori locali per attività svolte per conto di Vodafone Italia.

Nota: è preso in considerazione solo l’impatto generato sui principali fornitori locali.

Il contributo economico indotto

Oltre a generare effetti positivi lungo tutta la catena del valore, le attività di Vodafone Italia contribuiscono anche alla crescita di altri settori dell’economia del Paese. Tali impatti “indotti” scaturiscono dal fatto che parte della ricchezza ricevuta dagli stakeholder grazie alle attività di Vodafone Italia viene impiegata in altri comparti economici, che ne vengono così a beneficiare in modo indotto. In tal modo il valore aggiunto creato e distribuito dall’azienda si traduce, in seguito, in consumi e investimenti che confluiscono in altri settori economici, contribuendo alla loro crescita e creando quello che viene chiamato “effetto indotto”. L’effetto totale dell’attività aziendale può essere, dunque, stimato in termini di generazione di prodotto interno lordo globale utilizzando alcuni studi macroeconomici specifici del contesto europeo e del settore delle telecomunicazioni1. Il contributo complessivo netto alla crescita economica italiana da parte di Vodafone Italia nel corso dell’anno fiscale 2017 - 2018 risulta, dunque, pari a circa 2,6 miliardi di Euro, di cui 2,3 miliardi rappresentano il valore aggiunto creato direttamente e circa 300 milioni in termini di ricchezza creata grazie all’effetto indotto.

1 (Cebr), Centre for Economic and Business Research. The changing economic impact of the telecommunication sector in the EU, 2008

€ 2,6 mld CONTRIBUTO  NETTO AL PIL DELL'ITALIA

Il contributo economico e la creazione di valore

Il contributo economico e sociale di Vodafone Italia al Paese è strettamente correlato all’andamento della performance economica complessiva del Gruppo. Importante, in un’ottica di creazione di valore per il Paese, è la crescita organica dei ricavi da servizi di Vodafone Italia, pari a 5.302 milioni di euro, in aumento dell’1,2% rispetto all’anno precedente. Da sottolineare anche la crescita dell’EBITDA che ha raggiunto la quota di 2.329 milioni di euro, in aumento del 4,6% rispetto al 2016 – 2017, per effetto delle ottime performance commerciali e grazie al processo di ottimizzazione dei costi.

Fondamentale per il raggiungimento di tali risultati è stato l’aumento, nel corso dell’esercizio, dei ricavi da servizi di rete fissa, pari a 992 milioni di euro, +12,4% rispetto all’anno precedente. A sua volta la crescita dei ricavi è stata trainata dall’aumento dei clienti di rete fissa che toccano quota 2,74 milioni, di cui 2,5 milioni in banda larga in crescita del 14%. In particolare i clienti in fibra hanno raggiunto quota 1,1 milioni, con un aumento di 500.000 clienti nell’anno fiscale. Cresce anche il numero di clienti 4G che raggiunge quota 12,2 milioni, +3,2 milioni rispetto all’anno precedente.

I PRINCIPALI RISULTATI DELL'ANNO
12,2 Milioni di clienti 4G
16,7 Milioni di famiglie e imprese raggiunte dalla fibra Vodafone
5.302 milioni di € di ricavi da servizi
2.329 milioni di € di EBITDA 

Creazione e distribuzione del valore aggiunto

Con le proprie attività Vodafone Italia genera quotidianamente risorse economiche che vengono successivamente ripartite tra i principali stakeholder del Gruppo, sotto forma di acquisti di materie prime, stipendi ai dipendenti e contributi fiscali. In particolar modo, nel corso dell’anno, un’attenta gestione operativa da parte di Vodafone Italia, che ha portato nel corso dell’anno a una riduzione dei costi operativi, ha consentito a Vodafone Italia di aumentare il Valore Aggiunto creato, inteso come differenza tra il valore e i costi intermedi della produzione e determinato sulla base di una riclassificazione del conto economico consolidato.

Distribuzione del valore aggiunto

Nel corso dell’anno, Vodafone Italia ha promosso numerose iniziative volte allo sviluppo tecnologico delle proprie infrastrutture di rete, ponendo attenzione al tema del risparmio energetico e della riduzione delle emissioni in atmosfera. In particolare nel corso dell’anno sono proseguite le attività di diffusione su tutti gli apparati di rete delle tecnologie SRAN Energy saving feature, per lo spegnimento intelligente delle risorse radio e lo sviluppo della tecnologia Hardware and Software SRAN per l’ottimizzazione delle configurazioni radio. Rilevanti anche gli interventi di efficientamento dei locali che ospitano gli apparati di rete attraverso l’implementazione delle tecnologie di raffreddamento Free Cooling 2.0, dei sistemi di controllo dinamico della climatizzazione e delle soluzioni di Free cooling Diretto.

Grazie agli interventi sulla rete e all’evoluzione della mobile technology Vodafone Italia ha evitato 151 mila t. di CO2 pari alla quantità di CO2 assorbita da circa 184.000 alberi nel loro intero ciclo di vita.

Oltre agli interventi diretti sulla propria infrastruttura, Vodafone Italia contribuisce alla riduzione generale delle emissioni in atmosfera grazie ai servizi e alle soluzioni innovative a disposizione di cittadini e imprese. Le tecnologie di comunicazione mobile costituiscono infatti uno degli strumenti più efficaci nella mitigazione dei cambiamenti climatici in quanto danno la possibilità di razionalizzare e rendere efficiente lo svolgimento di attività e processi. In questo campo Vodafone Italia ha più di 20 anni di esperienza nello sviluppo delle tecnologie “Machine-to- Machine” (M2M) ed è tra i primi operatori a fornire soluzioni Internet of Things innovative alle imprese, sia a livello globale che nazionale. Inoltre, secondo uno studio di Vodafone Group, nel 2020 il contributo delle tecnologie mobili alla riduzione delle emissioni in Europa può essere quantificato in 110 mila tonnellate di CO2, equivalente per milioni di connessioni wireless attivate2. Applicando tale equivalenza alle connessioni mobili business attivate dall’Azienda nel corso dell’anno, è possibile stimare che il solo business di Vodafone Italia ha contribuito al raggiungimento di questo obiettivo con la riduzione di circa 22 mila tonnellate di CO2, consentendo al Sistema Paese di sfruttare la gran parte delle opportunità offerte dalla diffusione delle comunicazioni wireless per la riduzione delle emissioni di gas serra, come la dematerializzazione e la gestione efficiente dei processi.

151 mila  Tonnellate di CO2 non emesse
129 mila Tonnellate di CO2 non emesse grazie a interventi diretti sul risparmio energetico della rete
22 mila Tonnellate di CO2 non emesse indirettamente grazie alle mobile technology

2 Vodafone Group Plc Carbon Connections: quantifying mobile’s role in tackling climate change. 2009

Vodafone Italia gioca un ruolo importante anche sui livelli occupazionali del Paese. Da una parte si registra un contributo diretto all’occupazione, intendendo i dipendenti assunti dall’Azienda, che nel corso dell’anno hanno raggiunto le 6.625 persone, pari a 6.030 Full Time Equivalent; dall’altra parte Vodafone Italia contribuisce in maniera indiretta attraverso i posti di lavoro abilitati presso i propri fornitori, che procurano beni e servizi o supportano alcune fasi del processo aziendale, quali la distribuzione, la vendita e il servizio al cliente. L’occupazione indiretta, dunque, può essere stimata in quella parte della forza lavoro della catena di fornitura che svolge attività per il business di Vodafone e che nel corso dell’anno è stata pari a circa 24.700 mila Full Time Equivalent.

31.000 persone Occupazione totale generata
6.625 persone Occupazione diretta generata
24,7 mila persone  Occupazione indiretta generata