Bilancio di Sostenibilità 2017/2018
Vodafone Italia

Lo Smart Working e il supporto alle famiglie

Vodafone Italia è da sempre in prima linea nello sviluppo e diffusione di modalità e strumenti di lavoro smart, in grado di rendere il modo di lavorare delle persone sempre più dinamico, interattivo e orientato alla collaborazione.

Un impegno partito nel corso del 2014 e che si rinnova anche per il Fiscal Year 2017 – 2018, attraverso il progetto Smart Working che consente a tutti i dipendenti che non hanno un contatto diretto con il cliente di lavorare da remoto per un giorno alla settimana. Vodafone Italia promuove così la creazione di un ambiente di lavoro inclusivo e attento al bilanciamento fra necessità personali e aziendali.

Nel corso dell’anno hanno usufruito dello smart working 2.998 persone, pari all’84% degli aventi diritto, per un totale di oltre 70.000 giornate di lavoro agile.

Smart Space Vodafone

L’adozione di nuove metodologie di lavoro agile ha permesso all’azienda di rimodulare gli spazi lavorativi in maniera più efficiente dal punto di vista gestionale e ambientale, grazie ad un’analisi precisa dell’effettiva presenza delle persone all’interno degli uffici.

Vodafone Italia ha infatti implementato uno specifico sistema digitale per il monitoraggio dei principali indicatori legati all’utilizzo dello Smart Working. Grazie a tale strumento l’azienda ha avuto accesso a importanti informazioni per lo sviluppo continuo dei temi legati al flexible sitting e agli smart space.

Grazie a tali indicazioni, a valle di un workshop specifico con i rappresentanti delle varie direzioni, l’Azienda ha potuto definire nuovi spazi aziendali in grado di favorire la comunicazione e la collaborazione tra le persone e di rispondere in maniera più funzionale alle effettive esigenze espresse da ogni funzione aziendale.

A garanzia della corretta implementazione dei principi dello Smart Working, l’azienda prevede una formazione specifica sul tema per tutti i dipendenti e i manager. Il training è focalizzato sia su tematiche legate all’aspetto pratico, come la sicurezza e l’utilizzo degli strumenti di lavoro, sia sulla promozione di comportamenti corretti e dell’organizzazione del lavoro, in termini di obiettivi e risultati, sul controllo del tempo e sul rispetto degli orari dei meeting. A completamento dell’attività di formazione, in ottemperanza alle Legge n.81/2017 sullo Smart Working, Vodafone Italia ha realizzato un micro-learning ad-hoc con le principali novità introdotte dalla normativa.

Smart Working Mamma e Papà

Per migliorare l’equilibrio tra esigenze personali e professionali delle proprie persone, l’azienda ha lanciato nel corso dell’anno l’iniziativa “Smart Working per mamme e papà”. Grazie a questo progetto i dipendenti al rientro da una maternità o da un congedo di paternità hanno la possibilità di usufruire di due giorni di Smart Working alla settimana per i primi due mesi dal rientro in azienda e fino ai 18 mesi di vita del bambino.

I benefici per l’ambiente dello Smart Working

In aggiunta ai benefici legati all’incremento della produttività e del benessere delle persone, le iniziative di Smart Working hanno consentito a Vodafone Italia di generare un impatto positivo anche in termini ambientali. L’utilizzo di soluzioni di lavoro da remoto favorisce, infatti, da una parte la riduzione degli spostamenti tra casa e lavoro dei dipendenti, con conseguente riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, dall’altra una gestione più efficiente dell’illuminazione e dei sistemi di condizionamento degli uffici con importanti risparmi energetici.

In particolar modo le iniziative di Smart Working hanno portato, nel corso dell’anno, a una riduzione stimata delle emissioni di gas ad effetto serra pari a circa 500 tonnellate di CO2 e a un risparmio di energia consumata dagli uffici stimato in circa 950 kWh.

FY 2017/2018
Smart Workers: 2.998
Giorni totali di Smart Working: 70,73K
Giorni medi a persona: 2
Distribuzione per età  
25 +84%
35 +84%
50 +77%
Distribuzione per genere  
Uomo: 79%
Donna: 87%
Benefici ambientali  
Risparmio di CO2: 497,02t
Risparmio energerico: 947,8 kWh