Bilancio di Sostenibilità 2017/2018
Vodafone Italia

La Fondazione Vodafone Italia

Sin dalla propria istituzione, nel 2002, Fondazione Vodafone Italia si dedica esclusivamente allo svolgimento di attività di servizio e solidarietà sociale a favore della comunità nazionale, con particolare riguardo ai soggetti in situazioni disagiate.

Negli ultimi anni la Fondazione si è concentrata nello sviluppo e nella promozione di attività e progetti innovativi, in cui la tecnologia viene utilizzata per rispondere concretamente ai bisogni emergenti del Paese. La Fondazione infatti guarda al futuro e agisce nel presente con proattività, offrendo il proprio contributo alla comunità nazionale con l’obiettivo di:

  • raggiungere finalità di utilità e solidarietà sociale, utilizzare e sviluppare sistemi cosiddetti “digital telco”, mettendo a disposizione l'esperienza maturata negli ambiti della comunicazione dalla azienda fondatrice;
  • promuovere il più ampio coinvolgimento della comunità, a partire dai dipendenti e clienti Vodafone;
  • alloccare risorse per:
    • sviluppare tecnologie che aiutino a superare disagi e proteggere le persone in difficoltà, come anche superare le barriere digitali (fra generazioni, nella gestione degli enti non profit, ecc.);
    • sostenere le imprese sociali anche trasferendo competenze manageriali a vantaggio delle organizzazioni e progetti finanziati;
    • sostenere situazioni di emergenza dovute a calamità naturali (es. terremoto);
    • promuovere l'attenzione, il sostegno e la raccolta fondi per significativi progetti di utilità sociale.

 

Per raggiungere questi obiettivi la Fondazione assegna diversi contributi a progetti e iniziative di carattere sociale e sviluppa direttamente programmi e attività, prevalentemente in collaborazione con altri enti e con la pubblica amministrazione, al fine di favorire lo sviluppo del territorio e la sinergia tra i vari operatori della società civile. In particolare nel corso del Fiscal Year 2017 – 2018, Fondazione Vodafone Italia ha promosso lo sviluppo di 14 progetti innovativi, relativi agli ambiti della Digital Health, del supporto alle popolazioni colpite dal terremoto e il sostegno delle libertà civili e dell’immigrazione. Per maggiori informazioni riguardo a queste iniziative si rimanda al Bilancio della Fondazione Vodafone1.

1Il documento è disponibile all’indirizzo: reportfondazione2018.vodafone.it

Circa 5,7 milioni di euro investiti nel fiscal year 2017 -2018.
Oltre 95 milioni di euro investiti dalla nascita della Fondazione (2002)

I progetti sostenuti dalla Fondazioni Vodafone Italia
Digital Health

OSO - Ogni Sport Oltre

La comunità digitale che avvicina le persone con disabilità allo sport, mettendo in rete tutte le realtà e le persone che si occupano di sport e disabilità, affinché l'attività fisica sia un'opportunità per tutti.

DreamLab

Allo scopo di aiutare la ricerca sul cancro, Fondazione Vodafone Italia replicherà DreamLab, il programma lanciato da Vodafone Australia: un’ applicazione che, mentre dormi, usa la potenza di calcolo del tuo smartphone in carica per accelerare la ricerca sul cancro.

AIRETT – Bimbe dagli occhi belli

Il progetto ha l’obiettivo di individuare un device con funzioni di controllo oculare, indispensabile per la comunicazione delle bimbe affette dalla sindrome di RETT, con costi inferiori rispetto ai dispositivi disponibili sul mercato.

 

 

Sostegno alle popolazioni colpite dal Terremoto

Nocciole

L'iniziativa per rilanciare la coltivazione della nocciola nelle zone appeniniche attraverso una piattaforma digitale IoT che consenta una gestione e un monitoraggio ottimizzato delle coltivazioni.

con Fondazione Merloni

Foodrating

L'iniziativa per il rilancio dell'economia delle zone colpite dal terremoto attraverso un'applicazione che metta in rete e assegni un rating ai migliori produttori enogastronomici del territorio.

con Fondazione Merloni

Camminatori dello spirito

Il progetto che punta alla realizzazione di un’applicazione che consenta ai visitatori di fruire di una narrazione attrattiva e coinvolgente sulla Terra dello Spirito, area rurale compresa tra l'Umbria e le Marche.

con Fondazione Merloni

Un ospedale per la Valnerina

Il progetto prevede la conversione di un’area del Monsatero di Cascia in ospedale con 40 posti letto, al fine di restituire alla Valnerina un centro di riferimento per fornire cure e assistenza medica dopo il terremoto del 2016.

con Fondazione Merloni

 

Sostegno all'immigrazione

Portale dei saperi

Il progetto volto alla realizzazione di uno strumento digitale in grado di facilitare l'integrazione dei migranti e fornire loro concrete opportunità lavorative, raccogliendo in un'unica piattaforma i loro saperi e competenze.

con Rete Italiana Culturale Popolare

La Tillanzia

L'iniziativa sviluppata per fornire ospitalità a donne sole e mamme con bambini presso una struttura messa a disposizione dalla Congregazione delle Suore del Preziosissimo Sangue.

con Fondazione Merloni

L'anima di tutti ha lo stesso colore

Il progetto volto a favorire l'integrazione per i bambini del quartiere di Porta Palazzo, territorio periferico di povertà e multiculturalità di Torino, attraverso la realizzazione di laboratori artistici e musicali.

con Fondazione Merloni

Inclusione lavorativa e sociale

L'iniziativa per supportare i giovani rifugiati o richiedenti asilo ad acquisire conoscenze e competenze digitale, per facilitare il loro percorso di integrazione economica e sociale.

con Consiglio Italiano per i Rifugiati

 

Progetti Tradizionali

Centro psicoeducativo per l’autismo

Il progetto ha l'obiettivo di dotare il centro già esistente di una nuova struttura dove poter continuare a supportare bambini e famiglie anche in età scolare dai 6 anni in poi (oggi il centro interviene nella fascia di età 18 mesi – 6 anni).

con Associazione Umbrella Onlus

Accoglienza e vita

L’intervento prevede il contributo per le necessità del magazzino dove viene raccolto materiale da distribuire alle donne e famiglie in difficoltà.

con Centro Aiuto alla Vita Mangiagalli

WonderLad

A supporto della finalizzazione dei lavori di costruzione e ristrutturazione dell’immobile che ospiterà le attività di bambini con malattie gravi e croniche.

con Lad Onlus