Bilancio di Sostenibilità 2017/2018
Vodafone Italia

L’efficienza energetica

L’evoluzione tecnologica delle infrastrutture di rete passa anche dall’attenzione posta da Vodafone Italia allo sviluppo di soluzioni innovative in grado di ridurre di anno in anno il proprio fabbisogno energetico.

Importanti risultati in questo ambito sono stati raggiunti grazie alla tecnologia SingleRAN, presente sulla totalità dei siti della rete di accesso e divenuta nel corso dell’anno, standard di riferimento tecnico e di risparmio energetico. Grazie a tale tecnologia, Vodafone Italia è in grado di gestire attraverso un’unica rete di accesso il traffico dei tre sistemi 2G, 3G e 4G, con un risparmio energetico di circa 130 GWh. Sono inoltre attive su tutti gli apparati di rete 2G, 3G e 4G le SRAN Energy saving feature che permettono lo spegnimento controllato delle risorse radio durante le ore di minor traffico, generando un risparmio energetico di circa 25,2 GWh.

Nel corso dell’anno l’azienda ha inoltre supportato l’evoluzione della tecnologia Hardware e software SRAN (New Hardware Configuration) che ha permesso di ottimizzare le configurazioni radio, generando un miglioramento delle prestazioni della rete e una riduzione dei consumi energetici pari a circa 32,2 GWh.

Le azioni di efficientamento energetico hanno riguardato anche le sedi che ospitano gli apparati di rete. Nel corso dell’anno è proseguita infatti la diffusione della tecnologia Free Cooling 2.0 che utilizza ventilatori in grado di convogliare l’aria esterna all’interno dei locali, garantendone il raffrescamento e riducendo di conseguenza il fabbisogno di energia elettrica utilizzata dai sistemi di condizionamento. L’attività inizialmente prevista su 230 siti è stata estesa ad ulteriori 54, per un totale di 2.251 strutture equipaggiate con tale tecnologia e un risparmio complessivo di 13,3 GWh di energia elettrica.

Su oltre 7.000 siti, ovvero su più del 50% delle infrastrutture di proprietà Vodafone Italia, è inoltre attivo il sistema di monitoraggio dei consumi elettrici dei siti radio, effettuata attraverso i dispositivi AMR (Automatic Meter Reading). In aggiunta, su circa 2.800 di questi siti Vodafone Italia ha implementato un sistema di misura dei consumi degli apparati TLC per il calcolo del PUE (Power Usage Effectivness), l’indice per la misura dell’efficienza energetica di un dispositivo. Tale sistema consente di identificare le principali aree di intervento per migliorare le prestazioni di efficienza energetica a seconda delle diverse tipologia di sito.

Per quanto riguarda le sedi di Rete Core, in cui viene aggregato e smistato il traffico voce e dati, Vodafone Italia ha promosso numerose iniziative di risparmio energetico quali, ad esempio, l’implementazione di un sistema di controllo dinamico della climatizzazione, l’installazione di soluzioni di Free Cooling Diretto, di miglioramento dei flussi d’aria e dei sistemi di controllo della temperatura delle sale tecniche, la sostituzione dei gruppi frigo e dei sistemi UPS con configurazioni ad alta efficienza e di installazione di impianti fotovoltaici presso 9 siti. Nel complesso, le iniziative poste in atto sule sedi Core hanno portato ad un ulteriore miglioramento del Power Usage Effectiveness, con un conseguente risparmio di energia di circa 35,7GWh.